giovedì 10 gennaio 2008

Complimenti per il tuo cervello da "ecoballa"!!!

"Non è inutile che torni, c'è un sacco di immondizia che ti aspetta!"

Bene. La frase evidentemente si presta a svariate interpretazioni, andiamole ad analizzare.
Posto che la prima parte della frase difficilmente può cambiare di significato, ci concentreremo sulla seconda parte (c'è un sacco d'immondizia che ti aspetta!).
Dunque, il primo aspetto, senz'altro di fondamentale importanza per la lettura, è l'interpretazione della parola sacco: un sacco di immondizia inteso come un sacchetto, oppure come un cumulo di rifiuti? Volendo prendere per buona l'interpretazione del sacchetto, avremo una frase che suonerebbe nel cervello del lettore più o meno così: "non è inutile che torni, ho qui un sacchetto di spazzatura da portare fuori, fammi questo favore!". 
Diversamente, leggendo la parola sacco nella maniera che in questo momento di emergenza rifiuti ci sembra più ovvia, scopriremo la chiave "sottilmente ironica" del significato della frase. 
Ma andiamo a vedere: questa frase, usata come commento ad un post di un amica che studia fuori, faceva riferimento ad un passaggio "mi si dice...è inutile che torni..." ma la risposta è...beh la sapete, e affermando che c'è un sacco di immondizia che l'aspetta si va a creare un semplice giochino fine a se stesso: quello di creare un doppio senso tra la spazzatura di Napoli e gli amici che vivono li, simpaticamente accostati ai rifiuti.
In tema di rifiuti, mi rifiuto di andare oltre.
Posta un commento