mercoledì 2 gennaio 2008

Sciaining

Il giovane Jack Daniel vive la sua tranquilla vita da omosessuale dichiarato dopo essere finalmente riuscito ad aprire il suo albergo. Egli dunque trascorre le sue giornate aspettando che finalmente qualche cliente avventuroso capiti dalle sue parti, qualcuno che sia pronto, oltre che a fornire i propri soldi, anche a soddisfare, volente o nolente, le sue esigenze represse per tanto tempo nelle aule buie degli istituti scolastici gestiti dalle suore. Nel suo albergo lavora come cameriera una sua coetanea lesbica ... , che è stata scelta proprio da Jack, oltre che per la sua simile storia infantile, anche per l'atavico terrore che una donna possa tentare le proprie virtù.
In questo scenario di tensione ed attesa si inserisce provvidenzialmente per il nostro eroe una coppia di novelli sposi, reduci da una relazione mal vista da entrambe le famiglie di appartenenza, e freschi di una cerimonia clandestina in cerca di un rifugio per un paio di notti. I due, Philip Morris e sua moglie, neanche immaginano a cosa andranno incontro varcando la soglia dell'albergo, ma presto intuiscono che non si tratta di nulla di positivo. Jack adocchierà subito Philip, attratto dalla sua figura di businessman sicuro di se e lanciatissimo nel mondo del lavoro e troverà in lui oltre che una mera attrazione fisica, anche un richiamo alla figura paterna, di cui ha tanto sofferto la mancanza negli anni in cui ne avrebbe avuto più bisogno. Il nostro giovane albergatore svilupperà dunque una vera e propria ossessione nei confronti di Philip, tanto da arrivare al punto di avvalersi dell'aiuto della cameriera pur di ottenere ciò che da ormai troppo tempo gli manca.
Posta un commento