mercoledì 9 dicembre 2009

la pagella degli SL,SFe'B

‘Ndonio - non riesce a star fermo un attimo, svaria continuamente da una parte all’altra del campo, ispira i compagni e si lancia in avanti. Tutto questo nell’arco dei primi trenta secondi di gioco. Per il resto una partita di gran cuore, condita da un bel gol in contropiede e da comportamenti da calciatore isterico. Voto 7 rompipalle.

Sandro - ha la leggerezza nei movimenti di Van Basten e la grinta nei contrasti di Gattuso: sempre presente in ogni angolo del campo, lotta e smista palloni quasi senza sosta, quasi in tutta la città. È senza dubbio l’anima della squadra. Voto 8Roger.

Gioakkino - una montagna a difesa della porta di Slsfeb, sempre l’ultimo roccioso ostacolo per gli attaccanti avversari. Un uomo e il suo sponsor, la scommessa di un panificio che esultava ad ogni intervento spacca-caviglie e ad ogni parata salva-svantaggio. Voto 7 valanga.

Proto - non ancora soddisfatto del devastante pranzo di domenica, si mangia una caterva di gol. L’uomo più in condizione della squadra è comunque il più prolifico, corre in orizzontale e in verticale e tra un leziosismo e un altro piazza tre reti che tengono in gioco Slsfeb prima della Caporetto. Voto 7,5 Tazmania.

O’Ciuott - il completamento ideale al roccioso compagno di reparto. A vederlo giocare sembra di guardare un documentario del national geographic: agilità e propositività non mancano sia quando gioca in difesa sia quando è il suo turno in porta. Corre per 60 minuti, cercando lo spogliatoio. Voto 7 gazzella.

Totolix - dimostra senza dubbio di essere il pezzo da 90 della squadra: con una tecnica mostruosa e le sue giocate di fino sopperisce ad una scandalosa condizione atletica. Esponente di punta del calcio bailado, fa impazzire i difensori avversari e fornisce assist a catinelle e credo abbia segnato qualche gol. Voto 8 arciere.
Posta un commento