mercoledì 10 novembre 2010

normalmente

Normalmente, avrei desiderato un mondo dove non esistono documenti che comincino con una virgola subito dopo la prima parola. I pensieri troppo facili da trasformare in azioni sono quelli che rovinano la nostra specie, generalmente. Assimilare senza elasticità nozioni raccolte in maniera casuale è un altro grande limite che ci si para innanzi, ma probabilmente non è l’ultimo e nemmeno il più grande. Bisogna saper riporre fiducia nel prossimo e ignorare l’insegnamento biblico, evitare il logorio e prendere atto del proprio essere nel mondo. La convivenza civile così come si è imposta, è quanto di più lontano dalla naturalità della persona. Dovrebbe essere tutto.



Posta un commento