sabato 10 gennaio 2015

il terrore corre sul Fido

cane poliziottoDopo che la soluzione di addestrare i cani poliziotto a riconoscere e distinguere potenziali terroristi nei luoghi pubblici affollati fu cassata come  poco probabile (parecchi militari ritennero di usare come modello di riferimento terroristico per gli animali una versione di umano tutto sommato alquanto semplificata e generica, in quanto "i terroristi potrebbero essere anche i vostri vicini di casa”), molti adolescenti di provincia continuavano ancora, avendo scoperto l’abbigliamento e gli odori discriminanti della capacità omicida, a travestirsi in modo tale da

mercoledì 31 dicembre 2014

Discorso di fine (anno)

Non avere tempo per pensare mi ha fatto passare completamente la voglia di scrivere, e adesso non so bene se è una conseguenza grave o un ottimo rimedio. Per esempio adesso sto scrivendo questa frase col solo scopo di esercitarmi con la tastiera nuova. Ma la cosa più grave, o meglio rilevante, è che ho perso la voglia di leggere internet oltre che di scriverla. 
Non è né divertente né originale, ammesso che per un periodo possa mai esserlo stata; quando capisci che internet può essere usata per guadagnare denaro per sopravvivere è come quando scopri che una cosa che nessuno ti aveva mai detto non solo si può fare, ma è anche opportuno farla. Da quel momento in poi, come in tutte le epifanie di questo genere (adesso non me ne vengono in mente altre, ma probabilmente si tratta di qualcosa della sfera sessuale), inizi a guardare il mondo con occhi diversi. Proprio così, io non avrei mai pensato di poter usare la frase precedente in un qualsiasi scritto di mio pugno e invece ogni notizia che mi capita di leggere, ogni ricetta di un dolce con la nutella, ogni risposta alla più assurda domanda, mi passa sotto gli occhi assumendo non più le fattezze del risultato dell’eccezionale altruismo di quella particolare fetta di popolo che usa il computer, ma solo come la possibilità di un guadagno immediato, ed in fondo ottenuto senza neanche molto sforzo. 

Siccome, dato il particolare tempismo, questo post passerà alla storia come un riepilogo di fine anno, o comunque una di quelle cose dove si tirano le somme, corre l’obbligo di lasciare a questo anno un messaggio con una morale incorporata. Bene: le cose cambiano, i sentimenti scemano, le persone peggiorano; non è vero che andando avanti si migliora, andare avanti è l’unica cosa che si può fare, questo è.


P.S: finora, grazie ad internet sono riuscito a guadagnare la ragguardevole cifra di 6,16€

giovedì 11 settembre 2014

Oroscopo di settembre



ARIETE: vivi la ripresa delle attività lavorative con un rilassato distacco, dettato dal fatto che non hai un lavoro da riprendere.

TORO: permetti ai tuoi amici e colleghi di riprenderti per i tuoi comportamenti poco consoni; dimentica la tua rubrica in un autogrill

GEMELLI: non hai ancora ben compreso lo spostamento climatico che caratterizza quest'epoca; continua a non uscire di casa.

CANCRO: prendi spunto dalle telenovelas per fantasticare su amori latini improbabili: adotta un cane, o un pappagallo.

LEONE: scendi dal piedistallo che ti eri costruito nel tuo tempio di solitudine, almeno per procurarti qualcosa da mangiare.

VERGINE: la distanza seppur minima che ti separa dalla felicità, ti appare incolmabile, e questo somiglia troppo ad un oroscopo.

BILANCIA: non ti fai spaventare dall'asperità del tuo percorso di vita, confermando di sbagliare clamorosamente atteggiamento.

SCORPIONE: non scendi a compromessi con chi minaccia ritorsioni; cambia salumeria e parrucchiere.

SAGITTARIO: senti il bisogno di un cambiamento radicale delle tue abitudini; abolisci i carboidrati e Amadeus.

CAPRICORNO: sostieni con fierezza le tue opinioni e litighi con tutti quelli che incontri; sospendi lo sciopero del sesso.

ACQUARIO: ti senti in colpa e credi di contribuire in maniera determinante al peggioramento del mondo. E fai bene.

PESCI: continui ad aspettare il momento giusto per agire in maniera sconsiderata, senza renderti conto che lo fai da anni.


giovedì 21 agosto 2014

Manlitudo

Manlio è laureato. La congiuntura economica critica e l'instabilità sociale che caratterizzano l'epoca in cui vive lo costringono a trovarsi un lavoro di ripiego ma che gli garantisca la tranquillità finanziaria di cui ha disperatamente bisogno. Vince il concorso e diventa vigile urbano: nell'ambiente è noto per essere l'unico vigile urbano della Campania ad avere padronanza del congiuntivo, cosa che incute nei colleghi un certo rispetto, mentre provoca negli automobilisti un discreto sconcerto misto a timore.

sabato 26 luglio 2014

le infinite possibilità

La possibilità che qualcosa possa andare male, qualsiasi cosa tu stia facendo, è sempre altissima. E la colpa non è quasi mai di fattori esterni, anche se riuscirai sempre a giustificare i tuoi fallimenti in questo modo. Viviamo in un'epoca di cambiamenti continui, almeno così vogliono abituarci a credere e la complessità delle situazioni mondiali, come di quelle sentimentali d'altronde, non si sposa mai bene con l'ingenua semplicità dell'uomo salariato. La possibilità che qualcosa possa andare male quindi, qualsiasi cosa tu stia facendo, è una preoccupazione che ti riguarda solo nella misura in cui il tuo operato danneggerà il prossimo tuo superiore. E' assolutamente vero che avere molte piccole paure aiuta a non pensare alle paure più grandi, e probabilmente è nell'interesse di tutti che si semini paura, possibilmente in qualsiasi ambito giornaliero.

sabato 12 luglio 2014

oroscopo dell'estate

ARIETE: cerchi l'origine delle tue sofferenze su un giornale di annunci di lavoro, col pennarello rosso.

TORO: metti da parte l'ansia della partenza per le vacanze e concentrati sul male che fai quotidianamente al tuo prossimo.

GEMELLI: permetti a chi ti è accanto di condizionare le tue vacanze, affidandogli il telecomando del climatizzatore.

CANCRO: hai un atteggiamento troppo permissivo nei confronti dei figli degli altri, crea un muro di odio che ti isoli dal tuo vicino di ombrellone.

LEONE: alimenti l'odio razziale continuando a condividere link di notizie senza fonte; non stupirti di ritrovarti da solo sui mezzi pubblici.

VERGINE: quest'estate ti garantirai episodici sprazzi di felicità; stai attento a non condividerli con nessun altro.

BILANCIA: insegui un amore estivo che brucia troppo in fretta, fatti spalmare la crema solare da qualcuno che non conosci.

SCORPIONE: il paradosso della tua estate magica è che odi sia il caldo che i rapporti sociali; ottimizza le uscite serali secondo il tuo benessere psichico.

SAGITTARIO: la componente aleatoria che ha finora caratterizzato il tuo anno non mancherà di stupirti anche durante l'estate; non uscire durante le ore più calde, o anche mai.

CAPRICORNO: hai la sensazione che tutto quello che può peggiorare lo farà; fortunatamente ti manca anche l'attitudine a credere in te stesso.

ACQUARIO: pensa a questo periodo di ferie come se dopo l'estate dovessi lavorare per sempre, poi smetti di assumere droghe per un po'.

PESCI: vivi l'attesa dell'arrivo delle ferie in costume da bagno; vale anche come promemoria per la doccia.

domenica 6 luglio 2014

errori grammaticali che nessuno ti correggerà

Esistono pochi atteggiamenti più borghesi di quello di disprezzo che si può riservare a una persona a causa dei suoi errori grammaticali, sia che si leggano sia che si ascoltino in una conversazione. Ritroviamo oggi che vaste aree di internet 2.0, quasi tutte quelle commentabili, risultano essere dominio indiscusso di tale borghesia, nonchè loro creazione, dove generalmente non si fa altro che agire in un range di opinioni vasto quanto la distanza dei vostri occhi dallo schermo del pc o telefono. In queste zone e in queste condizioni è dunque facile, quasi naturale, che una conversazione su qualsivoglia argomento (possibilmente futile) si riduca ad un attacco alle capacità di esprimersi dei contendenti. Si individuano categorie di eroi, a partire dai paladini del congiuntivo fino ad arrivare ai temibili punitori del refuso da tastiera, spesso uniti da una storia comune di cattivi voti in italiano durante tutto il percorso di studi dell'obbligo, il che tende a giustificare (o quantomeno a spiegare) la cattiveria e la quantità di bile che riversano in rete. Ma se con ogni probabilità cadrete vittime dei guardiani della consecutio se non leggete almeno 3 volte ciò che state pubblicando, o verrete brutalmente castigati dai fiorettisti dell'apostrofo o richiamati dagli sbloccatori del caps lock, sappiate che esistono categorie di errori grammaticali che nessuno su internet (e nella vita reale) si sognerà mai di correggervi; sono errori che risultano essere ancora più gravi in quanto a commetterli sono spesso coloro i quali hanno il compito di insegnare l'italiano nelle scuole. Per esempio adesso mi preme ricordarvi che i termini stranieri entrati nella lingua italiana sono INVARIABILI.

Arrivederci alla prossima lezione.