Google+ maledetto blog

giovedì 21 agosto 2014

Manlitudo

Manlio è laureato. La congiuntura economica critica e l'instabilità sociale che caratterizzano l'epoca in cui vive lo costringono a trovarsi un lavoro di ripiego ma che gli garantisca la tranquillità finanziaria di cui ha disperatamente bisogno. Vince il concorso e diventa vigile urbano: nell'ambiente è noto per essere l'unico vigile urbano della Campania ad avere padronanza del congiuntivo, cosa che incute nei colleghi un certo rispetto, mentre provoca negli automobilisti un discreto sconcerto misto a timore.

sabato 26 luglio 2014

le infinite possibilità

La possibilità che qualcosa possa andare male, qualsiasi cosa tu stia facendo, è sempre altissima. E la colpa non è quasi mai di fattori esterni, anche se riuscirai sempre a giustificare i tuoi fallimenti in questo modo. Viviamo in un'epoca di cambiamenti continui, almeno così vogliono abituarci a credere e la complessità delle situazioni mondiali, come di quelle sentimentali d'altronde, non si sposa mai bene con l'ingenua semplicità dell'uomo salariato. La possibilità che qualcosa possa andare male quindi, qualsiasi cosa tu stia facendo, è una preoccupazione che ti riguarda solo nella misura in cui il tuo operato danneggerà il prossimo tuo superiore. E' assolutamente vero che avere molte piccole paure aiuta a non pensare alle paure più grandi, e probabilmente è nell'interesse di tutti che si semini paura, possibilmente in qualsiasi ambito giornaliero.

sabato 12 luglio 2014

oroscopo dell'estate

ARIETE: cerchi l'origine delle tue sofferenze su un giornale di annunci di lavoro, col pennarello rosso.

TORO: metti da parte l'ansia della partenza per le vacanze e concentrati sul male che fai quotidianamente al tuo prossimo.

GEMELLI: permetti a chi ti è accanto di condizionare le tue vacanze, affidandogli il telecomando del climatizzatore.

CANCRO: hai un atteggiamento troppo permissivo nei confronti dei figli degli altri, crea un muro di odio che ti isoli dal tuo vicino di ombrellone.

LEONE: alimenti l'odio razziale continuando a condividere link di notizie senza fonte; non stupirti di ritrovarti da solo sui mezzi pubblici.

VERGINE: quest'estate ti garantirai episodici sprazzi di felicità; stai attento a non condividerli con nessun altro.

BILANCIA: insegui un amore estivo che brucia troppo in fretta, fatti spalmare la crema solare da qualcuno che non conosci.

SCORPIONE: il paradosso della tua estate magica è che odi sia il caldo che i rapporti sociali; ottimizza le uscite serali secondo il tuo benessere psichico.

SAGITTARIO: la componente aleatoria che ha finora caratterizzato il tuo anno non mancherà di stupirti anche durante l'estate; non uscire durante le ore più calde, o anche mai.

CAPRICORNO: hai la sensazione che tutto quello che può peggiorare lo farà; fortunatamente ti manca anche l'attitudine a credere in te stesso.

ACQUARIO: pensa a questo periodo di ferie come se dopo l'estate dovessi lavorare per sempre, poi smetti di assumere droghe per un po'.

PESCI: vivi l'attesa dell'arrivo delle ferie in costume da bagno; vale anche come promemoria per la doccia.

domenica 6 luglio 2014

errori grammaticali che nessuno ti correggerà

Esistono pochi atteggiamenti più borghesi di quello di disprezzo che si può riservare a una persona a causa dei suoi errori grammaticali, sia che si leggano sia che si ascoltino in una conversazione. Ritroviamo oggi che vaste aree di internet 2.0, quasi tutte quelle commentabili, risultano essere dominio indiscusso di tale borghesia, nonchè loro creazione, dove generalmente non si fa altro che agire in un range di opinioni vasto quanto la distanza dei vostri occhi dallo schermo del pc o telefono. In queste zone e in queste condizioni è dunque facile, quasi naturale, che una conversazione su qualsivoglia argomento (possibilmente futile) si riduca ad un attacco alle capacità di esprimersi dei contendenti. Si individuano categorie di eroi, a partire dai paladini del congiuntivo fino ad arrivare ai temibili punitori del refuso da tastiera, spesso uniti da una storia comune di cattivi voti in italiano durante tutto il percorso di studi dell'obbligo, il che tende a giustificare (o quantomeno a spiegare) la cattiveria e la quantità di bile che riversano in rete. Ma se con ogni probabilità cadrete vittime dei guardiani della consecutio se non leggete almeno 3 volte ciò che state pubblicando, o verrete brutalmente castigati dai fiorettisti dell'apostrofo o richiamati dagli sbloccatori del caps lock, sappiate che esistono categorie di errori grammaticali che nessuno su internet (e nella vita reale) si sognerà mai di correggervi; sono errori che risultano essere ancora più gravi in quanto a commetterli sono spesso coloro i quali hanno il compito di insegnare l'italiano nelle scuole. Per esempio adesso mi preme ricordarvi che i termini stranieri entrati nella lingua italiana sono INVARIABILI.

Arrivederci alla prossima lezione.

giovedì 5 giugno 2014

Mondiali di calcio per disinteressati

piccola guida per permettere a donne e appassionati di basket di partecipare a una conversazione sui mondiali di calcio 2014 in Brasile.

Con la fine del campionato italiano e la scelta definitiva dei 23 convocati per la spedizione italiana in terra sudamericana ci si appresta ad affrontare un mese di estenuanti confronti riguardo un solo argomento: i mondiali di calcio in Brasile.
I mondiali sono un evento che trascende l’ambito sportivo e possono catalizzare qualsiasi tipo di conversazione avvenga in qualsiasi tipo di gruppo di qualsiasi estrazione sociale; è dunque fondamentale prepararsi adeguatamente all’eventualità di affrontare l’argomento calcistico per eccellenza.
Innanzitutto è importante premettere che in ogni conversazione che si rispetti abbiamo un soggetto che, nel nostro caso, è il Brasile, inteso come nazione prima ancora che come squadra di calcio: ogni tifoso ha una coscienza sociale e politica. Onestamente, almeno questo dovreste averlo capito.
Benissimo. Sarà dunque importante, al fine di poter entrare in qualsiasi bar a testa alta e guardare spavaldi negli occhi il titolare e gli altri avventori, avere un’opinione netta sulla situazione economico-sociale di questo paese (da recitare d’un fiato, per evitare eventuali dibattiti): “Il Brasile è la nazione col più alto tasso di crescita economica ma si sa come la intendiamo noi la crescita cioè cresce assai la classe media e tutto il resto dei brasiliani si puzza di fame pensano a fare gli stadi e pure le olimpiadi invece di posare i soldi per curare i povericristi e poi gli stadi non so manco finiti.

Una volta brillantemente esaurito l’argomento sociale, possiamo passare ad approfondire la componente meramente calcistica. Di seguito troverete un elenco di ovvietà, in rigoroso ordine sparso, caratterizzanti ogni squadra di calcio partecipante al mondiale di Brasile 2014, all’insegna di un’oggettività che solo il qualunquismo più spietato può generare:

sabato 31 maggio 2014

Oroscopo di Giugno

Papa Fox
Francesco argomenta riguardo ai nati sotto il segno del cancro
ARIETE
Vi schierate sempre compatti e dalla parte del torto. Non condividete pratiche barbare come il lavaggio seriale.


TORO 
Fraintendete ciò che vi viene detto con una costanza sistematica. Ripetete un mantra a caso in attesa che il tempo migliori.


GEMELLI
Nascondete le vostre fragilità aspettando di mostrarle a qualcuno che lo meriti, ma che non ne ha voglia. Reimpostate il timer del microonde.

venerdì 23 maggio 2014

la fine del pirata

Parliamoci chiaro: qui noi si vive in un posto che al confronto quelli del telefilm americano che vivevano in una dimensione parallela, segregati per non farsi sbranare dai mostri, sono in vacanza in una spa. In fondo, gli attori americani del telefilm, varcando la soglia rischiavano solo la vita del proprio personaggio; qui da me, ogni volta che ci si allontana troppo dal mare, il pericolo è quello di farsi tristemente umiliare, di riscoprire ogni volta quanto sia brutto e tetro tutto ciò che non è noioso e borghese. Non è mai una scelta, è un compromesso, e gli eccessi sono sempre e soltanto da un lato: quello della cronaca della tv locale, mai quello sfavillante della televisione costruita. E forse ce la meritiamo, o ce la siamo cercata, la fine del pirata, costretto sulla passerella, con la sciabola puntata alla schiena, con gli occhi sempre più pieni di mare.